LZlab - Roundtable #2 è il secondo appuntamento dedicato all’analisi e alla messa in rete degli spazi pubblici e delle iniziative no-profit per l’arte contemporanea in Veneto.

Coordina l'incontro Chiara Sartori
Presentazione di Andrea Bonifacio (Marco Polo System geie) e Riccardo Caldura

Parteciperanno a Roundtable #2: Elisa del Prete - Nosadella.Due, Stefania Carretti - Spazio Gerra, Elisa Vladilo, (progetto artistico) - Microclima/Serra Dei Giardini, Sonia Rosso - Lira Hotel, Limno, Banchina Molini, Angolazioni urbane.

Forte Marghera – Parco del Contemporaneo
Aula Didattica
via Forte Marghera 30, Venezia Mestre
Tel.041 5319706

LZlab – Roundtable #2
Sabato 29 settembre 2012
h 11.00-17.30

 

Collocandosi nel più ampio scenario del progetto di ricerca LZlab - Laboratorio La Zona e dedicato al rilevamento, all’analisi e alla messa in rete degli spazi pubblici e delle iniziative no- profit per l’arte contemporanea in Veneto, Roundtable #2 è il secondo appuntamento di confronto e analisi di alcuni dei temi che stanno guidando e guideranno il progetto di ricerca stesso.

Cosa vuol dire no-profit nel campo delle arti visive contemporanee? Quali sono i suoi confini? É
questa un’espressione atta a indicare delle esperienze che hanno caratteristiche affini? Che cosa le connota? Esiste un apparato produttivo no profit e come si relaziona con le pratiche curatoriali e artistiche? Quale direzione sta assumendo in Italia questo tipo di produzione?

Senza pensare a una soluzione di continuità tra ciò che accade in Veneto, in Italia e a livello internazionale, si cercherà di fare il punto su alcune realtà che hanno recentemente segnato in modo interessante la produzione artistica e curatoriale a livello locale e nazionale, individuando temi e linee programmatiche che rivelino un’affinità e che vadano a incrociare modalità di produzione e di fruizione non convenzionali.

Roundtable #2 è concepito come un momento di studio e approfondimento tra operatori del settore, ma rimane un incontro aperto al pubblico. Lz-Lab all’interno delle iniziative di Forte Marghera-Parco del Contemporaneo ha il compito di focalizzare modalità di operare nell’ambito non solo istituzionale della produzione artistica sia pubblica che privata e costituisce di fatto il nucleo di una attività di monitoraggio fra arti, comunità e territorio. Lo scopo è quello di poter costituire un vero e proprio osservatorio, che si vorrebbe permanente, anche in vista della candidatura di Venezia a capitale della cultura nel 2019.


Back to Top