Ecology of mind9 – 18 novembre 2012, Forte Marghera Parco del Contemporaneo

Il 9 novembre 2012 alle 18.00 verrà inaugurata la mostra che vedrà esposti i lavori del progetto Ecology of Mind, partito il 9 luglio scorso negli spazi di Forte Marghera – Parco del Contemporaneo.
Alle tre conferenze su Gregory Bateson hanno fatto seguito mesi di riflessioni e lavoro da parte del gruppo di artisti invitati a prendere parte al progetto: Giacomo Artusi, Lia Cecchin, Piergiorgio Del Ben, Stefano De Longhi, Alberto Favretto, Arianna Marcolini, Graziano Meneghin, Francesco Nordio, Benedetta Panisson, Anna Ramasco, Lucio Serpani, Matteo Stocco, Nicole Voltan, Alvise Bittente.

Rielaborando gli stimoli ricevuti e forti della libertà conoscitiva ed espressiva che l'arte permette nell'indagare temi complessi, i 14 artisti hanno creato quei “Punti di Ancoraggio” che possono costituire un appiglio verso un pensiero che si definisce proprio attraverso l'indagine della struttura e del meccanismo stesso del conoscere.

 

Una mostra fatta di natura vegetale ed umana, di video, installazioni e performance, ricca di vitalità. 
L'esposizione si svolgerà all'interno del padiglione 36 di Forte Marghera, e rimarrà aperta dal 9 al 18 novembre, dalle 15.00 alle 18.00.
Chiusa lunedì 12.

Il progetto, curato da Cantiere Corpo Luogo, è stato realizzato con la collaborazione di Circolo Bateson, Fondazione Bevilacqua La Masa, Master in Comunicazione e Linguaggi Non Verbali dell'Università Ca' Foscari di Venezia.

Le iniziative di Forte Marghera - Parco del Contemporaneo sono realizzate in partenariato con la Regione del Veneto e hanno il sostegno e il patrocinio del Comune di Venezia - Assessorato all’Ambiente, alle Politiche Giovanili e alla Città sostenibile; sono promosse e coordinate da Marco Polo System geie.


Back to Top