batteria pezziGrazie ad un finanziamento erogato nell'ambito di un bando regionale della Regione del Veneto per il recupero, restauro, realizzazione di itinerari o ambiti espositivi sulla Grande Guerra, Marco Polo System sta realizzando il recupero della batteria di pezzi da 210 realizzata a ridosso della prima guerra mondiale sul bastione settentrionale del forte. 

Si tratta di 8 piazzole seriali collegati da un percorso interno con delle riservette coperte. Ultimata la parte vera e propria di recupero fisico della struttura, ognuna delle singole piazzole sarà attrezzata come spazio espositivo con lo spazio delle riservette dedicato alle riproduzioni emozionali (suoni, odori, la sistemazione di un simulatore di volo). 

Ogni piazzola costituirà una sezione monografica dedicata ad un tema specifico della grande guerra nella piazza di Venezia (la sanità, i campi di volo, i dirigibili, la marina, la società civile, ecc). 

Il percorso sarà integrato dalla possibilità di accesso a fondi documentali e bibliografici esplicitamente dedicati alla grande guerra già in fase di costituzione presso il Centro di forte Marghera. La parte espositiva nei singoli temi avrà una sezione dedicata alla condizione dell’”altro”, vista cioè dalla parte degli austro-ungarici curata dal Museo della Grande Guerra di Kobarid (SLO).

 

Il progetto ALISTO

Marco Polo System è partner del progetto “ALISTO-Ali sula storia” finanziato nell'ambito del Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013. Il progetto che, iniziato nel 2012, si chiuderà a settembre del 2014, si propone di volare sul paesaggio storico del territorio italiano e austro-ungarico della prima guerra mondiale ponendo in sinergia l’analisi storica con l’innovazione tecnologica del volo simulato. Attraverso la mappatura delle foto realizzate dalla ricognizione aerea nel corso del conflitto il progetto si proporne di “vedere dall'alto” il paesaggio degli anni tra il 1915 e il 1918 confrontandolo con quello odierno per poterne percepire i valori storici e le trasformazioni. 

Tra i prodotti realizzati nell'ambito del progetto vi sono l’esposizione itinerante “Aviazione e volo nella Grande Guerra”, che sarà ospitata a forte Marghera nei mesi di maggio e giugno 2014, la realizzazione di una pianta/itinerario per dei percorsi di visita turistico culturali sui campi di volo della prima guerra mondiale delle provincie di Treviso, Venezia, Ferrara, Ravenna, del Friuli Venezia Giulia e della zona di confine della Slovenia, pubblicazioni, attività didattiche rivolte alle scuole primarie e secondarie e dei simulatori di volo, uno dei quali sarà ospitato a forte Marghera all'interno del percorso sulla prima guerra mondiale in fase di allestimento. 

All'interno del progetto Marco Polo System ha curato le parti di ricerca scientifica relative ai reperimenti di documenti storico archivistici e fotografici relativi le attività dell’aviazione nella grande guerra e allo specifico della fotografia della ricognizione, acquisendo migliaia di immagini e importanti documenti provenienti dagli archivi delle forze armate di Roma, dal Kriegsarchiv di Vienna e da molti altri fondi pubblici e privati. 

Sempre all'interno delle attività di progetto, con un accordo di collaborazione con il Museo dell’aeronautica G. Caproni di Trento ha poi sistematizzato il fondo Cattoi, composto di più di 6.000 foto riprese dalla ricognizione aerea e sta perfezionando un analogo accordo con l’Archivio di Stato di Firenze per la sistemazione e la riproduzione digitale di un fondo cartografico composto in buona parte di carte dei comandi austroungarici sui fronti italiani. Tutti questi materiali sono accessibili per la consultazione presso il Centro di Forte Marghera.

Lead partner del progetto è la Provincia di Treviso, gli altri partner sono: Direzione Regionale del Ministero dei Beni artistici e culturali della regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Monfalcone, Comune di Lugo, Comune di Divaca (SLO), RRA (SLO), Fundacia Poti Miru di Kobarid (SLO)


Back to Top